La previsione di LVMH: tra -10 e -20% nel primo trimestre 2020

La previsione di LVMH: tra -10 e -20% nel primo trimestre

Il bilancio sarà ufficiale il prossimo 16 aprile. Ma LVMH inizia a fare previsioni sul primo trimestre 2020. La necessità, ovvia, è quella di disegnare per quanto possibile l’impatto della pandemia in corso. La previsione di LVMH mette nero su bianco, come già fatto dall’altro colosso francese del lusso, Kering, l’inevitabilità di un calo delle vendite.

La previsione di LVMH

In una breve nota rilasciata venerdì scorso, 27 marzo 2020, il gruppo francese scrive quanto segue. “Il dato (sulle vendite, ndr) non è oggi noto, ma si può ragionevolmente prevedere che si ridurrà in un range compreso tra il 10 e il 20% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso”.

La strategia

“In un ambiente particolarmente incerto – si legge nella nota LVMH – il gruppo manterrà una strategia incentrata sulla conservazione del valore dei suoi marchi, supportata da l’eccezionale qualità dei suoi prodotti e la reattività dei suoi team”. Relativamente a Covid-19, LVMH afferma che la chiusura di siti produttivi e negozi in tutto il mondo ha determinato un evidente impatto sul business del gruppo. “Questo impatto non può essere calcolato con precisione in questo momento senza conoscere i tempi di un ritorno alla normalità nei Paesi coinvolti”. (mv)

 

 

Leggi anche:

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati