Moncler: -15% nel trimestre, ma “siamo in costante progresso”

Moncler: -15% nel trimestre, ma “siamo in costante progresso”

Moncler registra un calo del 15% di fatturato nel terzo trimestre 2020, ma è “in costante progresso”. Un risultato negativo, ma pur sempre migliore delle attese ottenuto grazie ai buoni risultati registrati online e in Cina. Miglioramenti significativi che s’accompagnano ai “segnali incoraggianti” di ottobre, “ma siamo consapevoli che abbiamo davanti a noi settimane sfidanti rese ancora più incerte dall’attuale situazione economico-sanitaria” ha commentato il CEO Remo Ruffini.

Miglioramenti significativi

Nel terzo trimestre 2020 i ricavi di Moncler sono stati di 361,8 milioni di euro, -15% a cambi correnti e -14% a cambi costanti. La previsione degli analisti era di 340,7 milioni di euro. La riapertura dei negozi durante l’estate è stata determinante per la crescita delle vendite in Cina e Corea del Sud. Ma, anche, per registrare “miglioramenti significativi” negli Stati Uniti da agosto. Nel corso dei primi 9 mesi dell’esercizio 2020, il brand ha registrato ricavi per 765,1 milioni di euro, in calo del 23% a cambi correnti e del 22% a cambi costanti.

In costante progresso

“Abbiamo concluso il terzo trimestre con risultati superiori alle nostre aspettative. Il mercato cinese sta registrando tassi di crescita importanti e in continuo miglioramento. Ma anche diversi altri mercati e tutti i canali distributivi stanno mostrando performance in costante progresso, seppure in molti casi ancora negative” ha detto Ruffini. Secondo il quale, per sfidare l’impatto negativo della pandemia, Moncler ha dovuto esprimere maggiore reattività e flessibilità. Il tutto, “mantenendo un’efficiente struttura dei costi, caratteristiche fondamentali di un’azienda di successo”. Gli investimenti programmati sono rivolti al digitale ed e-commerce. “Cash is king è più importante che mai oggi” si legge nella nota. Quanto alle prospettive, nonostante i “segnali incoraggianti” di ottobre, il gruppo non ha fornito stime per l’ultimo trimestre parte dell’anno. (mv)

Nell’immagine: a destra Remo Ruffini, a sinistra la giacca da biker in pelle firmata Lewis Leather by Hiroshi per il progetto Moncler Genius

Leggi anche:

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati