Moncler ottiene prestito da 400 milioni legato alla sostenibilità

Moncler ottiene prestito da 400 milioni legato alla sostenibilità

Un prestito da 400 milioni. Una linea di credito di tipo revolving legata al raggiungimento di specifici obiettivi di riduzione dell’impatto ambientale. È quello che il gruppo Moncler ottiene da Intesa Sanpaolo: “Grazie a questa linea di credito – è il commento che la società di Remo Ruffini affida a una nota – la società consolida il già elevato indice di liquidità, mitigando ulteriormente il profilo di rischio derivante dall’attuale situazione”.

Prestito da 400 milioni

Come riporta La Stampa, la linea di credito ha scadenza nel 2023, ma è rinnovabile per ulteriori due anni. Il prestito, dicevamo, prevede un “meccanismo premiante – si legge ancora sul quotidiano torinese – legato al raggiungimento di specifici obiettivi di riduzione dell’impatto ambientale”. Non è il primo intervento di Intesa Sanpaolo nel fashion system. Di recente, ad esempio, l’istituto di credito ha unito le forze con Gucci a favore del Progetto Filiere. In precedenza Intesa Sanpaolo ha sottoscritto un prestito obbligazionario a 7 anni del valore di 10 milioni di euro per sostenere la crescita di Ledoga, società del Gruppo Silvateam.

 

 

Leggi anche:

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati