Quante frecce made in Italy nell’arco di Secoo. Le ultime? Caovilla e Prada

René Caovilla e Prada sono gli ultimi marchi italiani ad approdare su Secoo, la più grande piattaforma di lifestyle premium in Asia con 27 milioni di clienti registrati al 31 dicembre 2018 (erano 18,7 milioni l’anno prima). La collaborazione con Secoo permetterà al marchio René Caovilla di vendere in esclusiva una limited edition di Orange Classic Cleo Sandal 40. L’ingresso René Caovilla è allo stesso tempo un passo importante negli sforzi di Secoo per espandersi nel lifestyle di fascia alta. Espansione che è proseguita con il gruppo Prada. Da giugno, infatti, Secoo venderà i prodotti dei marchi gestiti da Patrizio Bertelli e Miuccia, seguendo la strategia di Prada basata sul controllo della distribuzione e sulla protezione dell’immagine del marchio. Caovilla e Prada sono i marchi più recenti approdati nella piattaforma cinese. Risale ai primi giorni di maggio l’accordo tra lo stesso Secoo e la piattaforma italiana del lusso LuisaViaRoma. E parlando di rivenditori su Secoo c’è da esattamente due anni anche Giglio Group. Tra i brand italiani ad aver siglato alleanze con la società cinese (fondata nel 2008 con un portafogli di oltre 400.000 prodotti e servizi) figurano Monnalisa, Canali, Kiton, Richard Ginori, Ghibli ed Emporio Armani. A livello di collaborazioni, da segnalare anche l’accordo con la calzaturiera europea CEC che riguarda oltre 100 marchi europei di calzature, in particolare di fascia premium. Accordo che sta procedendo secondo i piani. Il fatturato calzaturiero di Secoo è per il 40% generato dalle sneakers e per il 55% da acquisti maschili. Complessivamente il valore medio dell’ordine è di circa 330 euro. (mv)

Foto da Jing Daily

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati