Torna Dior Lady Art: dieci artisti per dieci reinterpretazioni

Torna Dior Lady Art

Torna Dior Lady Art per la sua quinta edizione. Progetto che vince non si cambia. La maison ha chiamato 10 artisti per reinterpretare la borsa Lady Dior. Tra questi spicca il nome dell’artista femminista Judy Chicago, che aveva già collaborato con Dior per una mega-scenografia per una sfilata. Oltre a Chicago, gli altri sono: Joël Andrianomearisoa (Madagascar), Gisela Colón (USA), Song Dong (Cina) e Bharti Kher (India). Poi: Mai-Thu Perret (Svizzera), Recycle Group (Russia), Chris Soal (Sud Africa), Claire Tabouret (Francia) e Olga Titus (Svizzera).

Torna Dior Lady Art

Ideata nel 2016 da Maria Grazia Chiuri, Dior Lady Art continua la sua avventura creativa. Ogni artista utilizza la cultura del proprio Paese per personalizzare la creazione. L’influsso spicca nelle diverse tecniche e metodi di lavorazione, fino alle decorazioni effettuate con pittura, ricamo, patchwork e stampa. Judy Chicago ha disegnato una versione a spirale. Bharti Kher ha giocato la carta femminista, con dettagli che rendono la borsa come firma militante. Gli altri creatori hanno dato vita a modelli esclusivi attorno a temi di identità, globalizzazione e consumo.

 

 

Il lancio

Un evento pre-lancio con gli artisti coinvolti si svolgerà durante la fiera d’arte contemporanea ART021 di Shanghai, che ospiterà un pop-up dal 12 al 15 novembre. Le borse saranno lanciate ufficialmente all’inizio del prossimo anno in una selezione di boutique Dior in tutto il mondo. Ogni modello è limitato a 100 copie, con prezzi che vanno da 4.000 euro a 25.000 euro. (mv)

Leggi anche:

 

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati