Valentino smentisce ancora: Mayhoola non vende e (forse) compra

Valentino smentisce ancora: Mayhoola non vende e (forse) compra

“Lo abbiamo già detto e lo ripeto: non è vero”. Tutte le voci sulla cessione di Valentino da parte di Mayhoola sono infondante. Valentino smentisce ancora e a ribadirlo è l’amministratore delegato della griffe, Stefano Sassi, durante un incontro organizzato dal Corriere della Sera. Come riporta L’Economia, durante l’evento il manager ha smentito nuovamente i rumors sull’intenzione da parte del fondo della famiglia reale del Qatar di cedere la maison italiana. “Mayhoola è un azionista di lungo periodo che, al contrario, ha dichiarato di avere l’ambizione di una presenza maggiore all’interno del settore” ha aggiunto Sassi.

L’ingresso e i rumors

Mayhoola è entrato in Valentino nel 2012 succedendo al fondo Permira. L’operazione era avvenuta in un momento non brillante per la maison. Ma avvenne, comunque, a una cifra, data la situazione, che molti considerarono esorbitante: 710 milioni di euro. Praticamente il doppio rispetto ai 320 milioni di fatturato registrati dalla griffe nel 2011. Tra il 2012 e il 2015, però, il giro d’affari di Valentino è cresciuto in maniera esponenziale fino a sfiorare il miliardo di euro. E il bilancio del 2018, l’ultimo disponibile, evidenzia che il fatturato ha raggiunto gli 1,19 miliardi di euro.

 

 

Attenzioni francesi
Secondo alcuni queste performance avrebbero attirato l’attenzione dei colossi francesi del lusso. E di conseguenza hanno iniziato a diffondersi le voci circa un interessamento concreto e una possibile cessione. Secondo Milano Finanza qualche banca d’affari ha provato a immaginare fusioni o aggregazioni scontrandosi però con il fatto che Mayhoola chiederebbe almeno 4 miliardi di euro.

Pronti a crescere

“Valentino era il primo punto di riferimento per creare una piattaforma più ampia. Si è aggiunto Balmain e non è da escludere che un giorno si aggiunga qualcos’altro, perché la massa critica conta”. Sassi, in un passaggio successivo riportato da L’Economia, ribadisce un altro importante concetto. Mayhoola non solo non è interessato a vendere, ma, anzi, a guadagnare spazi nel mercato del lusso.

Nella foto Imagoeconomica, Stefano Sassi

Leggi anche:

 

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati