“Vendete falsi”, “Soffocate il second hand”: tra Chanel e il portale The Real Real è guerra aperta

The RealReal, il sito statunitense di accessori high-end usati, ha presentato la la controffensiva alla denuncia di Chanel. Lo scorso novembre, la maison francese aveva accusato il portale di aver venduto “almeno 7 borse non autentiche” in quanto risultate “immensamente inferiori e dai materiali differenti ai prodotti originali”. Nella citazione presentata davanti a un giudice di Los Angeles, Chanel specificava che sul certificato di autenticità dei modelli contestati “il numero seriale non corrisponde a quello creato per ciascuno di essi”. Nella sua mozione, The RealReal chiede, invece, la chiusura del caso perché Chanel tenterebbe “di soffocare il mercato del second hand impedendo la rivendita, in opposizione al diritto del consumatore” sancito dalle norme di diritto commerciale denominate The Sale Doctrine. Se Chanel contesta che il sito adotti una strategia di marketing “che faccia falsamente presupporre una partnership”, The RealReal replica di non diffondere notizie che rimandino a un’affiliazione con i brand dei prodotti rivenduti, piuttosto di usare “espressamente annotazioni che garantiscono solo l’autenticità attraverso il suo procedimento interno di verifica”. (pt)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati