Brasile, la produzione del gruppo Minerva cresce del 43,8% in 9 mesi, ma un incendio mette ko un macello Marfrig

I ricavi netti nel terzo trimestre hanno raggiunto i 4,3 miliardi di real (poco più di 1 miliardo di euro), per un totale di 15,6 miliardi di real (3,7 miliardi di euro) nei primi nove mesi del 2018: in confronto a quanto raccolto nello stesso periodo di un anno fa, vuol dire il 17% in più. A trainare i risultati del gruppo brasiliano della carne Minerva è l’export, che vale il 60% circa del giro d’affari. Nel periodo gennaio-novembre le macellazioni, comunica l’azienda, sono cresciute del 43,8% su base annua (oltre 900.000 capi processati), a sostegno di volumi di vendita aumentati del 37%. A proposito di carne brasiliana, dalla stampa del Paese sudamericano rimbalza la notizia di un incendio presso il macello gestito da Marfrig in località Mineiros (stato di Goiàs), struttura con una capacità produttiva di 1.000 capi al giorno. L’incidente si è consumato in una giornata di chiusura dello stabile, quindi non risultano feriti, ma i danni comportano la sospensione a tempo indeterminato delle operazioni.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati