Canada, stop a tre macelli: falsavano le analisi sanitarie

Canada, stop a tre macelli: falsavano le analisi sanitarie

In Canada scatta lo stop a tre macelli. L’agenzia nazionale per la sicurezza alimentare (Canadian Food Inspection Agency – CFIA) ha revocato la licenza a tre stabilimenti. La loro responsabilità sarebbe aver fornito dati falsi sui risultati di laboratorio per individuare l’eventuale presenza del batterio Escherichia coli.

Stop a tre macelli
La decisione colpisce le aziende Ryding-Regency, Canadian Select Meats e The Beef Boutique. Il provvedimento ha “effetto immediato – come fa sapere la stessa agenzia -. Non possono più macellare animali la cui carne è destinata al consumo o alla preparazione di prodotti a base di carne da esportare”.

L’indagine
Le tre società sono finite nel mirino di CFIA dopo segnalazioni relative alla possibile presenza di Escherichia Coli in quantità superiori a quelle consentite dalla legge in alcuni loro prodotti. Il dato era in contrasto con i risultati forniti dalle aziende. A settembre l’agenzia ha, quindi, avviato un’indagine. Nel frattempo, ha sospeso l’attività delle aziende “per garantire la sicurezza dei consumatori”, come fanno sapere sempre da CFIA. Durante l’indagine sarebbe stato rinvenuto il ceppo O157:H7 “in vari prodotti a base di carne bovina”. (art)

Immagine da Wikipedia

Leggi anche:

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati