I bilanci trimestrali di JBS e Marfrig volano

JBS e Marfrig: le trimestrali sono positive, anzi di più

I colossi brasiliani della carne godono di ottima salute. JBS e Marfrig hanno registrato risultati molto positivi nel secondo trimestre 2019: vendite alle stelle e utili sostanziosi che hanno accompagnato la crescita dei fatturati.

JBS fa il record
JBS ha chiuso i secondi tre mesi dell’anno con un EBITDA da record: circa 1,25 miliardi di dollari. I ricavi netti, attestatisi a 12,5 miliardi di dollari, hanno segnato un incremento del 12,5% rispetto a un anno fa. “Siamo lieti di annunciare risultati record che riflettono il successo della nostra strategia, l’eccellenza operativa dell’azienda e la capacità di esecuzione del nostro team” ha affermato Gilberto Tomazoni, CEO di JBS Global. JBS Brasil, filiale del colosso verdeoro che include i bilanci della divisione Couros, ha chiuso il trimestre a quota 1,8 miliardi di dollari: +15%.

Marfrig fa il botto
Nel secondo trimestre dell’anno Marfrig ha registrato vendite per poco più di 3 miliardi di dollari (circa 2,7 miliardi di euro), il 10% in più di quanto fatto registrare un anno fa. I vertici della società si sono detti “particolarmente soddisfatti” del contributo del mercato nordamericano che include il business (acquisito poco più di un anno fa) di National Beef (divisione Leathers compresa): +10,2% per 2,2 miliardi di dollari, cioè oltre il 70% del giro d’affari complessivo del gruppo.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati