Nel 2018 il Brasile si conferma il leader mondiale della carne: export su dell’11%. Dal Mato Grosso il 20% del prodotto

Numeri che segnano un record storico e un primato internazionale. Nel 2018 il Brasile ha esportato 1,64 milioni di tonnellate di carne: vale a dire l’11% in più rispetto al 2017. In termini di fatturato estero, la zootecnia del gigante sudamericano ha raccolto 6,57 miliardi di dollari, in crescita del 7,9% su base annua. I dati, comunicati dall’associazione degli esportatori di carne (ABIEC), segnano il miglior risultato di tutti i tempi per il settore, trainato dalle vendite in doppia cifra in Cina (Hong Kong inclusa) e Unione Europea. Se il Brasile si conferma primo esportatore mondiale di carne, il Mato Grosso, riporta beefpoint.com.br, è per il secondo anno consecutivo il primo degli stati brasiliani: da qui è partito il 20% del prodotto, secondo i dati IMAC.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati