Le grandi manovre della moda italiana: i Versace ristrutturano la holding, Ennio Capasa progetta il rientro

Ridefinizioni e ritorni nella Moda italiana: Versace è ormai parte della Capri Holdings, ultima preziosa e strategica acquisizione del nuovo gruppo di Michael Kors. Ora però, dopo l’annuncio, in casa Versace è scattato il tempo di ristrutturare Givi Holding, la finanziaria che controllava la griffe, ma anche Verim, la società immobiliare della famiglia. Nei giorni scorsi è avvenuto lo spacchettamento delle attività. Della nuova cassaforte Verim Donatella Versace detiene il 20%, sua figlia Allegra Beck il 50% e il 30% sono quote di Santo Versace, che è dato come uscente dal gruppo. A livello di liquidità si parla di 21,7 milioni, oltre ad un immobile in viale Majno a Milano, le opere d’arte e gli elementi di arredo di Gianni Versace. Ritornare in passerella da protagonista della moda italiana, è invece l’orizzonte possibile per Ennio Capasa. “In questo periodo di pausa ho avuto modo di connettermi in modo profondo con la mia creatività”, ha dichiarato lo stilista salentino e fondatore di Costume National a Milano Finanza. Durante un intervento alla Fondazione Ratti di Milano, Capasa ha spiegato che deve ancora decidere se mettere in campo un nuovo progetto stilistico o se stringere nuove alleanze in ambito distribuzione. (aa)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati