Pakistan, a Sialkot il nuovo parco industriale è pronto (dicono): le oltre 250 concerie trovano casa

Manca davvero poco alla consegna del nuovo parco industriale di Sialkot, il distretto esteso su 392 acri che si candida a ospitare tutte le 276 concerie diffuse nei 10 cluster della zona. Se ne dicono almeno convinti al dipartimento per la Protezione Ambientale del Punjab e lo stesso governo dello stato pakistano, secondo la stampa locale. Il parco industriale (Tannery Zone STZ) è costato al governo di Islamabad un investimento equivalente a circa 5 milioni di euro e rientra nel Climate Change Adaption, programma di conversione della manifattura agli standard internazionali di sostenibilità. Già nel 2017 il Pakistan si era impegnato per dotare Sialkot di un nuovo depuratore. Dalla stampa pakistana trapela l’ottimismo delle autorità, che tramite le infrastrutture contano di ridare smalto al settore.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati