Dal 35 al 100%: i terzisti francesi di Maroquinerie Thomas acquisiscono tutto il capitale della toscana B&G

L’ingresso nel capitale era datato luglio 2016. Poco meno di due anni e i francesi di Maroquinerie Thomas hanno deciso di annettersi il 100% della pelletteria toscana B&G. lo scrive Il Sole 24 Ore. L’azienda di Lastra a Signa (che produce anche in un altro stabilimento, a Cavriglia, provincia di Arezzo), guidata da Franco Baccani è diventata del tutto transalpina. Maroquinerie Thomas (terzista di lusso che, tra gli altri, ha in portafoglio anche Louis Vuitton e Chanel) sviluppa la produzione in Francia all’interno di 3 fabbriche, fattura circa 100 milioni di euro e dà lavoro a oltre 1.250 persone. B&G, invece, nel 2017 ha fatturato 10,5 milioni di euro, occupando 70 addetti. Secondo il quotidiano, “L’operazione dei francesi punta ora al rafforzamento produttivo delle borse made in Italy, con la previsione di arrivare a 170-180 dipendenti nel giro di due-tre anni grazie anche all’unione di competenze: Maroquinerie Thomas è più votato all’industrializzazione di processo, B&G è più forte nello sviluppo stilistico e nella produzione moda”.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati