Dalle macchine per conceria alle borse: Gianni Maitan (Gemata) presenta a Lineapelle95 il suo brand, GMVenezia

Pelle e fotografia. Pelletteria e natura. Si può riassumere, molto velocomente, così il progetto di Gianni Maitan, fotografo, nonché amministratore delegato di Gemata, azienda leader nel settore dei macchinari per conceria. Maitan ha presentato ieri a Lineapelle95 il uo brand di accessori di pelletteria: GMVenezia. Segni particolari: su borse e zaini. rigorosamente in pelle, sono riprodotti alcuni dei famosi scatti, realizzati in anni di safari fotografici in giro per il mondo: “L’idea di stampare su pelle le fotografie mi è venuta già dieci anni fa, ma allora la tecnologia non era ancora così evoluta per consentirlo – racconta Maitan -. Quest’anno ho deciso che era arrivato il momento di tuffarmi in questa nuova avventura e ho realizzato alcuni prototipi che hanno riscosso un buon successo fra amici ed esperti del settore: così siamo andati in produzione”. Borse, shopper, zaini e pochette sono totalmente made in Italy: la pelle è conciata nel distretto di Arzignano e su di essa vengono poi stampate le immagini selezionate grazie a un’innovativa riproduzione digitale sviluppata da un’azienda toscana. A quel punto i prodotti tornano in Veneto, vengono assemblati a mano da un artigiano locale e, grazie a un’idea dell’azienda chimica Fenice, sono colorati con le tecniche del tampone e dello spruzzo. “Ad aprile abbiamo lavorato allo sviluppo di un sito con annesso portale di e-commerce che abbiamo avviato la settimana scorsa” spiega Maitan.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati