Cina, 60 mila buyer alla fiera della pellicceria di Changli

Si è chiusa a Changli, città costiera nella provincia dello Hebei (nella foto), nel nord-est della Cina, la settima edizione della fiera dedicata alla pellicceria. Una intensa due giorni organizzata dalla locale Hebei Animal Husbandry Association, che ha visto la presenza di almeno 60 mila visitatori e di circa mille espositori. Il giro d’affari in fiera è stato di circa 200 milioni di yuan (contro i 122 milioni dello scorso anno), pari a 25 milioni di euro. La fiera viene ospitata all’interno del distretto industriale riservato alla produzione di pellicce, visto che la contea di Changli risulta essere uno dei siti migliori nell’intera Cina per l’allevamento di animali da pelliccia, grazie alle sue ideali condizioni climatiche. Questa attività ha permesso alla contea di Changli di diventare uno dei principali centri cinesi per la manifattura, con un fatturato annuale di oltre 8 miliardi di yuan (circa un miliardo di euro).

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati