Cina, vola il prezzo delle pelli per pellicceria

Non conosce crisi il mercato delle pellicce in Cina: i neo benestanti, soprattutto tra i 26 e i 35 anni, ne sono tra i maggiori compratori. Dopo un 2012 assai positivo per gli allevatori, anche il corrente anno si sta confermando con notevoli guadagni per il settore. Lo conferma l’andamento del prezzo delle pelli da pelliccia. In forte crescita la volpe blu, oggetto di forte domanda a fronte di un calo del numero degli animali da allevamento. Si mantiene stabile il prezzo della volpe grigia, sui 1000 yuan (125 euro) a pezzo. Per la seconda metà del 2013 si prevede un’alta domanda pure per le pelli di cane procione, rex rabbit e visone, quest’ultimo richiesto soprattutto sul mercato interno. Gli allevamenti di animali da pelliccia sono dislocati sull’intero territorio nazionale, in particolare nelle province costiere nord-orientali di Heilongjiang, Liaoning, Hebei, Shandong.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati