Il 12,5% di Mulberry va a Frasers Group, big del fashion retail

Il 12,5% di Mulberry va a Frasers Group, gruppo del fashion retail

Il 12,5% di Mulberry va a Frasers Group. Per il conglomerato di vendita al dettaglio controllato da Mike Ashley la mossa rappresenta “una priorità strategica chiave”. Per il brand britannico della pelletteria è, come vedremo, un modo per essere ancora più integrato nella sua catena di distribuzione.

Il 12,5% di Mulberry va a Frasers Group
Mike Ashley non si tira indietro quando si tratta di investire. Dopo le vicende, legate all’acquisto di House of Fraser da parte di Sport Direct, e quella negativa riguardante Debenhams, l’imprenditore effettua un nuovo investimento. Rilevando la quota di Mulberry, torna alla sua strategia: il possesso di piccoli interessi “strategici” nel capitale dei suoi fornitori.

Concatenazione
Mulberry è un fornitore di rilievo di House of Fraser, il gruppo di grandi magazzini di proprietà di Frasers. Lo stesso brand ha anche concessioni nei mall. I negozi di House of Fraser rappresentano il 40% degli sbocchi di Mulberry nel Regno Unito. Dietro l’operazione finanziaria c’è una strategia già concordata. Secondo Fashion Network, potrebbe rientrarvi l’apertura di esclusivi negozi Frasers e la gestione della catena di lusso Flannels.

La spiegazione
“Una priorità strategica chiave è l’elevazione della nostra proposta di vendita – si legge nel comunicato firmato da Fraser Group –, nonché la costruzione di relazioni più forti con i marchi premium”. Il capitale di Mulberry è posseduto per il 56% dalla famiglia Ong di Singapore e per il 24% da Banque Havilland. (mv)

Foto da House of Fraser

Leggi anche:

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati