UK, lo stop al tax free è una vera mazzata: la protesta s’allarga

UK, lo stop al tax free è una vera mazzata: la protesta s’allarga

Lo stop agli acquisti tax-free è un favore ad alcuni Paesi concorrenti. Per esempio: l’Italia. Siamo in Gran Bretagna e, a sostenerlo, è il gruppo di 15 firmatari di una lettera aperta inviata al Cancelliere dello Scacchiere (il nostro Ministro delle Finanze) britannico Rishi Sunak. Obiettivo: esortarlo a ritirare la legge che darebbe un “hammer blow”, cioè “una vera mazzata”, al settore.

Una vera mazzata

Attualmente chi arriva nel Regno Unito e fa shopping può richiedere il rimborso dell’IVA (20%) su abbigliamento, borse, scarpe e orologi direttamente in aeroporto. In altre parole: prima di intraprendere il viaggio di ritorno. Nel 2019, secondo i dati diffusi dal Center for Economics and Business Research (riportati dal Times), oltre 28 miliardi di sterline sono stati spesi dai turisti stranieri in Gran Bretagna: 2,5 miliardi di IVA sono stati rimborsati. “Gli acquirenti internazionali sono estremamente sensibili ai prezzi e l’introduzione di una tassa del 20% li incoraggerà a spendere i loro soldi a Parigi, Milano o Madrid piuttosto che in Gran Bretagna”.

I firmatari

A dichiarare quanto sopra sono i firmatari di una lettera inviata al Cancelliere dello Scacchiere britannico Rishi Sunak. Tra di essi figura il designer Paul Smith. Ma anche  aziende e insegne come The White Company,Ted Baker, Hackett London, Fortnum & Mason e Johnstons of Elgin. Non sono i primi a farlo. Per esempio, in precedenza si erano attivati, protestando, anche Harvey Nichols, Selfridges, Marks & Spencer, Mulberry.  Tutti assolutamente contrari alla decisione che entrerà in vigore dal primo gennaio 2021.

Dopo Covid, un’altra mazzata

“La cancellazione di questo incentivo per gli acquirenti internazionali influirà sui posti di lavoro e sui mezzi di sussistenza in tutto il Regno Unito”. E lo farà in un momento in cui stiamo già affrontando le gravi pressioni causate da Covid”, scrivono le aziende. Le quali si dicono convinte che, invece dei previsti benefici per le casse del Governo, lo stop al tax free avrà un effetto negativo sulle entrate per 3,5 miliardi di sterline. Una vera mazzata. (mv)

Leggi anche:

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati