A Ferragamo i target green, a Burberry i bond per la sostenibilità

A Ferragamo i target green, a Burberry i bond per la sostenibilità

Obiettivi sostenibili, strumenti finanziari per raggiungerli. Salvatore Ferragamo non solo annuncia i propri target green, ma li vede anche convalidare nella loro “coerenza” da un ente terzo. Burberry, intanto, prepara l’emissione di obbligazioni per finanziare o rifinanziare i progetti votati alla sostenibilità.

Target green

Ridurre entro il 2029, rispetto ai valori del 2019, del 42% le emissioni di gas serra dirette e indirette, cioè dovute alla produzione dell’energia usata dal gruppo. E abbattere, nello stesso arco di tempo e nella stessa misura, le emissioni legate all’acquisto di beni e servizi e alla logistica e distribuzione. Sono gli obiettivi di Ferragamo, che ora trovano anche l’approvazione di Science Based Targets Initiative. “Assumere obiettivi quantitativi per la riduzione della nostra impronta ambientale – sono le parole del presidente Ferruccio Ferragamo riprese da WWD – è un impegno ricco di sfide, che ci rende però concreti e orgogliosi di aver intrapreso questa strada”.

I bond di Burberry

Di recente Ferragamo ha raggiunto l’accordo con Intesa Sanpaolo per l’emissione di bond legati al raggiungimento degli obiettivi green. La stessa mossa la sta intraprendendo Burberry che, dicevamo, si appresta a emettere obbligazioni allo stesso scopo. Siamo ancora alle premesse. Stando a quanto riporta la stampa internazionale, il gruppo britannico ha chiesto il rating all’agenzia Moody’s, contando di ottenere rating Baa2 con outlook stabile.

Leggi anche:

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati