Attualità circolare: Burberry con The RealReal, Parigi legifera

Progetto circolare di Burberry con The RealReal

Ridurre gli sprechi. Promuovere l’economia circolare. Vanno in questo senso le iniziative (che l’industria conciaria persegue in modo identitario e a 360 gradi)  che vedono protagonisti Burberry e il Senato francese. La griffe britannica, infatti, si è alleata con il portale di second hand The RealReal. In Francia, invece, la “legge anti-spreco” è passata al Senato.

Burberry
Il marchio britannico ha stretto una partnership con il rivenditore online The RealReal. Oggetto: il lancio di un progetto pilota per incoraggiare i clienti ad allungare la vita dei loro accessori. Chi metterà in vendita un prodotto Burberry su The RealReal, riceverà in cambio la possibilità di effettuare “un’esperienza di acquisto personale esclusiva in alcuni selezionati negozi monomarca Burberry”, situati negli Stati Uniti. “Attraverso questa nuova partnership speriamo non solo di promuovere un futuro più circolare. Vogliamo incoraggiare i consumatori a prendere in considerazione tutte le opzioni a loro disposizione quando cercano di rinfrescare il loro guardaroba” ha detto Pam Batty, vicepresidente Corporate Responsibility di Burberry, in una nota. Secondo The RealReal, la domanda di rivendita di accessori griffati Burberry è aumentata del 64% su base annua.

 

 

La Francia
Parigi fa sul serio. La scorsa estate ha varato la discussa web tax del 3% sulle vendite online. Ora il Senato ha approvato la legge anti-spreco che imporrà di riciclare o regalare i prodotti invenduti. Tra gli obiettivi c’è (anche) quello di sollecitare gli industriali a sviluppare nuovi metodi di produzione per rendere i prodotti riciclabili o riutilizzabili. Il Disegno di Legge ora passerà all’approvazione definitiva all’Assemblée Nationale. (mv)

 

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati