Per Norsa la Cina torna forte e Missoni crescerà con gli accessori

Per Norsa la Cina torna forte e Missoni crescerà con gli accessori

Ha due convinzioni Michele Norsa, entrambe basate sulla sua esperienza. La prima è che la Cina tornerà forte dopo l’emergenza Coronavirus. La seconda è che Missoni, brand nel quale opera dal 2018 e di cui è vicepresidente, ha ottime opportunità di crescita negli accessori.

La Cina torna forte

I segnali in arrivo dall’Asia fanno pensare che la ripresa in Cina sarà più veloce di quello che si aspettava – spiega a MFF –. Già nelle scorse settimane la situazione cinese ha mostrato significativi recuperi nell’ambito del retail. Mediamente il 90% dei negozi fashion e luxury ha riaperto. Se si guarda alle curve con cui nel 2003, il listino di Shanghai e il Dow Jones hanno recuperato, credo potremo trarne conclusioni che possono farci sperare in questi momenti difficili”. Il ritorno alla fiducia in Cina è esiziale. “La ripresa del consumo domestico supportato da incentivi governativi sarà più veloce – afferma Norsa (nella foto Imagoeconomica) –, mentre più lento sarà il ritorno dei viaggiatori dalla Repubblica Popolare”. La Cina rimane il baricentro del mercato del lusso: dopo la pandemia da Covid-19, ancor di più. Perché “nel mondo ci sarà una riduzione dei redditi personali a ogni livello, anche per le fasce alte. E l’opzione di acquisto verso generi non necessari subirà un rinvio”.

 

 

La strategia degli accessori

Norsa, dopo le esperienze in Ferragamo e in Valentino, è in Missoni dal 2018. Dallo stesso anno il fondo FSI detiene una quota del 41,2% del brand: ora fattura all’incirca 150 milioni l’anno, l’obiettivo è farlo crescere per portarlo all’IPO. Nella strategia del marchio ci sono la diversificazione del prodotto e l’ampliamento delle categorie merceologiche. Il ruolo degli accessori è “importante. Per svilupparli abbiamo creato nell’ambito della direzione creativa di Angela Missoni – continua Norsa – uno speciale ufficio stile con professionisti provenienti da grandi brand del lusso”. Fino ad ora ci sono state solo anticipazioni: “Le nuove borse viste all’ultima sfilata – conclude il manager – sono il primo passo.

Leggi anche:

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati