Camper le ritira, Kavat le ripara: la seconda vita delle scarpe

Camper le ritira, Kavat le ripara: la seconda vita delle scarpe

Camper ha lanciato un servizio di “permuta” delle calzature usate. Kavat, invece, si impegna a ripararle. Sostenibilità è anche questo: assicurare la seconda vita delle scarpe (facendo risparmiare il consumatore, oltretutto). Obiettivi che vengono centrati non solo dai siti di rivendita (in grande crescita) ma anche da alcune insegne calzaturiere. Si è mosso in questa direzione il brand inglese Schuh, ad esempio, mentre nell’abbigliamento l’hanno fatto Inditex, Mango e H&M. E i primi feedback sono incoraggianti.

La seconda vita delle scarpe

In che consiste il progetto Camper? I consumatori possono riportare le scarpe usate per adulti nei negozi. In cambio, ricevono un buono acquisto. Le vecchie calzature sono inviate in un centro di smistamento, dove un team di esperti ne valuta la qualità e decide come intervenire. Una volta riparate, le calzature possono essere introdotte nel mercato dell’usato, oppure donate ai bisognosi. Quando non possono essere riparate, in ultima istanza, sono “trasformate in energia verde o materie prime per nuovi prodotti, come piastrelle per esterni” spiega il marchio iberico.

Gli svedesi di Kavat

Il marchio svedese Kavat, intanto, ha attivato il servizio repair. Il cliente può scegliere due strade. La prima è quella di riparare le scarpe per riutilizzare personalmente. Su alcuni selezionati modelli da adulto Kavat offre gratuitamente la riparazione delle scarpe. La seconda strada si chiama “As New”, un servizio che permette al consumatore di rivendere l’usato. Come funziona? Il cliente riporta il paio di scarpe Kavat in uno dei punti vendita abilitati che il marchio ha in Svezia. Se le scarpe possono essere riparate, riceve un buono sconto del 20% del valore della calzatura. Nel frattempo, le scarpe sono  rimesse a nuovo per permettergli di venderle su Instagram. “Un servizio che sta riscuotendo un successo di gran lunga superiore alle aspettative” ci ha detto Maike Blankenstein, del team commerciale dell’azienda.

I britannici di Schuh

Schuh, insegna britannica specializzata nella vendita di scarpe, ha lanciato il progetto Sell Your Soles in collaborazione con Recyclatex. Il negozio Schuh ritira scarpe usate (anche acquistate presso altra catena retail), offrendo in cambio un buono acquisto di 5 sterline. Le scarpe sono poi gestite da Recyclatex che, secondo quanto comunicato, riutilizza il 98% dei componenti e materiali. (mv)

Leggi anche:

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati