Clergerie passa di mano, lo compra French Legacy Group

Clergerie passa di mano, lo compra French Legacy Group

La griffe calzaturiera francese Robert Clergerie passa di mano. Il fondo di private equity French Legacy Group ha acquisito la storica firma da First Heritage Brands e dal dirigente Jean-Marc Loubier. Non si conoscono i dettagli finanziari. Dopo Sonia Rykiel, First Heritage Brands esce dalla calzatura di lusso e resta attivo solo con nella pelletteria, grazie a Delvaux.

Clergerie passa di mano

Nonostante la crisi e l’incertezza indotte da Covid-19, French Legacy Group ha deciso che era il momento giusto per acquisire Robert Clergerie e tutti i suoi asset. Per esempio, la storica fabbrica di Romans-sur-Isère, i negozi (5 in Francia e 2 a Londra) e le boutique di Madrid, Ginevra, New York e Los Angeles. Il fondo francese, scrive Footwear News, fa parte del conglomerato finanziario svizzero Mirabaud Asset Management, che a dicembre 2018 ha istituito il fondo Mirabaud Patrimoine Vivant dedicato al lusso e al lifestyle. Tra i suoi investimenti: Le Coq Sportif e i marchi di calzature Carel e Carvil. Secondo il sito Mirabaud, tra i suoi partner risultano Renaud Dutreil, ex ministro francese delle Piccole e Medie Imprese (ex presidente di LVMH Nord America), e David Wertheimer, figlio di Gérard Wertheimer, uno dei proprietari di Chanel.

 

 

Chi vende

A cedere Clergerie è stato il fondo cinese First Heritage Brands guidato dalla famiglia Fung e da un altro fondo d’investimento, Temasek di Singapore. FHB aveva acquisito Robert Clergerie nel 2011, stesso anno in cui ha comprato la pelletteria belga Delvaux. FHB possedeva anche Sonia Rikiel. (mv)

Leggi anche: 

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati