Effetto CRV sui cinesi di Stella: 1,7 milioni di paia in meno

Effetto CRV sui cinesi di Stella: 1,7 milioni di paia in meno

Covid-19 ha causato lo stop della produzione cinese. Ma ha, anche, modificato il portafoglio ordini e ha accorciato i tempi di produzione di Stella International. Tutte conseguenze che hanno causato al gruppo calzaturiero di Hong Kong un calo dei ricavi dell’attività manifatturiera del 16,4%. In altre parole, l’effetto CRV sui cinesi di Stella ha determinato un calo 1,7 milioni di paia in meno.

I dati

Nel primo trimestre 2020, il fatturato complessivo del gruppo è sceso del 15,8% per un fatturato pari a 263,2 milioni di dollari. I ricavi sono quasi tutti generati dall’attività di produzione calzaturiera, il cui giro d’affari è stato di 256,7 milioni di dollari, in calo del 16,4%. Il volume esportato è stato di 11 milioni di paia: -13,4%. Prezzo medio: 23,3 dollari al paio (-3,7%).

Effetto CRV sui cinesi di Stella

Secondo la nota emessa dal gruppo, Covid-19 ha causato un ritardo nella ripresa delle attività produttiva delle fabbriche cinesi dopo le vacanze del Capodanno cinese. Inoltre, anche il portafoglio ordini ha subito una variazione. Infatti, Stella ha dovuto affrontare un “cambiamento del modello degli ordini stagionali con un maggior numero di clienti che richiedono tempi di consegna più brevi rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso” ha detto il presidente Chen Li-Ming. Per il futuro “Stella si concentrerà sull’attuazione di varie iniziative interne per salvaguardare la stabilità operativa, migliorando al contempo l’efficienza produttiva e il controllo dei costi”. All’ordine del giorno c’è, anche, l’aumento della capacità produttiva nel Sud-Est asiatico. (mv)

Leggi anche:

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati