USA, sul mercato delle scarpe vince solo la sneaker, dice NPD

USA, sul mercato delle scarpe vince solo la sneaker, dice NPD

L’onda delle sneaker non si arresta. I trend di vendita di calzature negli Stati Uniti lo confermano. Nel terzo trimestre le scarpe tecniche e moda sono in flessione. Per quelle per il tempo libero, con particolare sviluppo del segmento sport-lifestyle, si registra l’aumento. Lo sostiene il report NPD Group: vince solo la sneaker.

Vince solo la sneaker
La società ricerche di mercato ha suddiviso il retail calzaturiero in tre macro aree. Le scarpe per il tempo libero (“leisure”) ha evidenziato un aumento delle vendite del 7% a 3,9 miliardi di dollari. L’area delle scarpe performance (quelle usate per praticare sport) ha registrato un calo del 4% (2 miliardi di dollari). Il fashion, che comprende modelli formali, casual e da sera, nonché pantofole, ha ceduto il 4% (2,7 miliardi). Nel dettaglio del fashion, le scarpe da uomo sono scese del 5%, quelle da donna del 4% e quelle da bambino del 2%.

Il commento
“La categoria performance ha avuto nuove difficoltà in questo trimestre” spiega Matt Powell, consulente NPD. “La maggior parte della crescita del terzo trimestre può essere ricondotta a un aumento della quantità di scarpe in edizione limitata rilasciate rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso”. In altre parole i consumi di scarpe da basket, ad esempio, sono in discesa perché si vendono più sneaker athleisure. Tra i marchi che vanno per la maggiore negli USA c’è Fila, le cui vendite, sempre secondo NPD, sono aumentate del 33% nel terzo trimestre. E a far da traino ci sono le sneaker bianche, come quelle del modello Disruptor 2, nominate Shoe of the year nel 2018 da Footwear News. (mv)

Immagini da Instagram

Leggi anche:

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati