Aziende familiari e futuro: Sicerp non si pone limiti

Aziende familiari e futuro: Sicerp non si pone limiti

Dichiarazioni semplici, che valgono un manifesto programmatico nel contesto di un approfondimento del tema “aziende familiari e futuro”. Uno: “Il domani non è più un’azienda familiare, ma un’azienda manageriale”. Due: “Oggi bisogna pensare più in grande: l’arrivo di nuovi soci con capitali freschi, la vendita eventuale di quote da parte della famiglia, l’aggregazione con altre aziende sono tutte possibili leve per aiutare l’azienda a crescere”. Roberto Tirloni rappresenta la seconda generazione della famiglia a capo della conceria Sicerp.

Il magazine
Sul numero 11 de La Conceria parliamo di aziende familiari e futuro. Ci chiediamo (e vi chiediamo) quale sia, o quale debba essere, il rapporto tra aziende familiari e fondi. Al manifatturiero italiano, tradizionalmente composto da family business, si pone la sfida dell’apertura del capitale a nuovi soggetti.

Ecco i link
Nel nostro mensile troverete anche le altre storie che abbiamo raccontato. Alcune, come quello di Sicerp e Loriblu, prendono spunto dalla pubblicazione del volume “L’Impresa Calzaturiera di Famiglia – Storie di una Generazione che Innova” (Università Cattaneo Libri). Ad essi abbiamo affiancato le interviste, tra le altre a esponenti del gruppo Finco, di Horween Leather e di Leombruni.

Se volete leggerle, scegliete di diventare nostri abbonati cliccando qui.

Leggi anche:

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati