Brasile, quanti aiuti a Bataguassu per il distretto della pelle

Brasile, quanti aiuti a Bataguassu per il distretto della pelle

Il pacchetto di aiuti è ricco. La Prefettura di Bataguassu, per incentivare la formazione di un distretto della pelle nel locale polo industriale, non bada a spese. Secondo la testata brasiliana Diario Digital, l’amministrazione prevede per gli imprenditori che vogliano investire qui la concessione degli spazi, il sostegno nelle opere di movimentazione terra, nonché la riduzione al 2% dell’imposta sui servizi (ISSQN) e l’esenzione decennale dell’imposta sulla proprietà urbana (IPTU). Se non fosse sufficiente a ingolosire imprenditori, il governo del Mato Grosso do Sul, di cui Bataguassu fa parte, offre a sua volta sgravi fiscali e sostegno al credito.

Pelle, ma non solo
Il progetto di Sviluppo di Bataguassu coinvolge un’area di 330.000 metri quadri. Se le cose dovessero andare bene, al primo potrebbe aggiungersi un secondo mega-lotto da 90.000 metri quadri. Nella zona sono già attive aziende della filiera della carne, come Marfrig, e della concia, come l’azienda Blue Brasil. Intenzione della Prefettura è favorire qui la formazione di un distretto della pelle, dicevamo. A questo scopo, è prevista una missione alla prossima edizione di FEICC-MS (Feira de Calçados, Couros e Acessórios de Mato Grosso do Sul). Questo non vuol dire, però, che nel complesso non sia possibile l’installazione di aziende di altra natura.

Immagine da Google Maps

Leggi anche:

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati