Henan Prosper investe nelle bovine e punta su auto e imbottito

Henan Prosper investe nelle bovine per imporsi in auto e imbottito

La divisione dedicata alle pelli bovine sarà pienamente operativa solo nel 2023. Ma Henan Prosper, gruppo conciario cinese noto per le pelli ovine, conta che l’investimento gli consentirà di imporsi su auto e imbottito, segmenti che, specie in Cina, promettono di crescere. “Con l’affermazione della nuova classe media cinese – spiega a International Leather Maker il CEO Michael Lu – assisteremo al balzo delle vendite di vetture di lusso e arredo di alto livello”. La qualità sarà un fattore dirimente: “I clienti non si accontenteranno del brand – continua –, perché stanno sviluppando il gusto per la vera qualità”.

Auto e imbottito

Per arrivare alla piena funzionalità della divisione, dicevamo, bisogna aspettare il 2023. Sono in corso gli investimenti di Henan Prosper nella conceria in località Mengzhou: lo stabilimento dovrebbe avviare la produzione entro la fine dell’anno con una capacità di 1.000/1.500 pelli al giorno, per arrivare nel triennio a 3-500/4.000, sia finite che semi-lavorate. Lo stabilimento, comunica l’azienda, sarà dotato di infrastrutture come l’impianto di trattamento delle acque, dei fanghi e per il riutilizzo delle acque. In altre parole, si presenta adeguato agli standard internazionali di sostenibilità. Nelle ambizioni della società, arredo e quattro ruote dovrebbero arrivare a rappresentare il 50% delle fonti di ricavi, integrando i proventi di calzatura e pelletteria.

Leggi anche:

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati