Kenya, appello per la conceria di Garissa: “Ora si costruisca”

Kenya, appello per la conceria di Garissa: “Ora si costruisca”

Un appello per la conceria di Garissa. La richiesta di far ripartire la costruzione. Lo rivolge il gruppo di investitori al governatore della contea keniota Ali Korane. L’amministratore ha guidato una delegazione in un tour nell’area della città in cui dovrebbero sorgere sia una conceria che un macello. La delegazione era composta da esponenti del governo della contea e del Paese, delle Nazioni Unite, dell’ambasciata indiana e di quella russa.

L’appello per la conceria di Garissa

Il governatore Korane ha spiegato che i cambiamenti climatici hanno imposto alla popolazione locale nuovi stili di vita lontani dalla tradizione pastorale. Tali dinamiche hanno comportato una rapida urbanizzazione, che a sua volta ha determinato un’eccessiva pressione sui servizi sociali. La visita, come spiega lo stesso governatore attraverso la sua pagina Facebook, “aveva lo scopo di valutare possibili aree di intervento, partenariati e sfruttamento delle opportunità, considerando le prossimità geografiche per affrontare le sfide dello sviluppo condivise nelle nostre contee“. “Ho cercato la collaborazione del governo nazionale e dei partner di sviluppo per aiutare a rilanciare la conceria di Garissa, un progetto bloccato che era stato inizialmente finanziato dall’Economic Stimulus Project in modo da aggiungere valore alla zootecnia – continua Korane –. Non sarà l’unica conceria in tutta la regione e completerà il progetto legato al moderno impianto di macellazione in costruzione”. (art)

 

 

Foto da Facebook

Leggi anche:

 

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati