Russo di Casandrino: 30 alberi per il Real Bosco di Capodimonte

Russo di Casandrino: 30 alberi per il Real Bosco di Capodimonte

Il giorno è domani, giovedì 21 novembre. Ed è un giorno particolare, perché si festeggia la Giornata Nazionale degli Alberi. Per celebrare questa ricorrenza, la conceria Russo di Casandrino, ha deciso di fare una significativa donazione green finalizzata a uno scopo molto preciso. Contribuire alla ripopolazione del Real Bosco di Capodimonte a Napoli.

Trenta alberi
Domani (alle ore 12) Russo di Casandrino consegnerà trenta nuovi alberi nel contesto di un più ampio progetto denominato Racconta la tua storia a Capodimonte. L’impegno green della conceria guidata da Gianni Russo si inserisce, così, nell’attività di cura del Real Bosco di Capodimonte. Il parco (come si legge su museocapodimonte.beniculturali.it) “con i suoi 134 ettari rappresenta il polmone verde della città di Napoli”.

Un capitale naturale
Il Real Bosco è un capitale naturale con importanti funzioni ecosistemiche a beneficio dell’intero territorio per la quantità di ossigeno emesso”. Ma anche “per la capacità di mitigare la temperatura, assorbire l’acqua, implementare la biodiversità floristica e accogliere una fauna estremamente diversificata”. Un patrimonio verde che “negli ultimi anni è stato oggetto di notevole stress a causa di eventi metereologici straordinari”. Per esempio, “il vento ha sradicato diversi alberi nell’ultimo anno lasciando intere aree prive di vegetazione. Ecco perché è molto importante ripristinare il mantello vegetale. Serve a ricostruire le architetture vegetali e ristabilisce le relazioni ecologiche del bosco”.

Leggi anche:

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati