Gara di solidarietà contro CRV: Gucci, Anna Wintour, Ralph Lauren

Gara di solidarietà contro CRV: Gucci, Anna Wintour, Ralph Lauren

Donazioni e nuove strategie per non soccombere al Coronavirus. Si arricchisce la gara di solidarietà e si allunga la lista dei player della moda e del lusso che si attivano. Sia in Italia che, ormai, anche all’estero.

Gucci

Arriva un milione di euro al Dipartimento della Protezione Civile da parte di Gucci. Donazione che si affianca al pieno sostegno alla campagna di Intesa Sanpaolo. Sono due tra le azioni messe in campo dalla griffe del gruppo Kering nell’ambito di “We Are All In This Together”. Questo il claim della campagna di crowdfunding multicanale sostenuta da Gucci. Un altro milione di euro andrà al Solidarity Response Fund della Fondazione delle Nazioni Unite a sostegno di OMS. Lo strumento è la campagna di Matchmaking lanciata da Facebook. L’idea è, in un certo modo, dare il buon esempio”. Ma anche attivare la community a far lo stesso, devolvendo fondi per le attività di contrasto al Coronavirus. È per questo che le stories su Instagram, dove Gucci ha 40 milioni di follower, avranno la funzionalità “donate” attivata e dedicata al Fondo dell’Organizzazione Mondiale della Sanità.

 

 

Anna Wintour

Attraversando l’oceano c’è da sottolineare l’approccio di mutuo sostegno alle aziende del settore moda negli Stati Uniti promosso da Anna Wintour, direttrice di Vogue US. Il Council of Fashion Designers of America (CFDA), ha ridato vita a un fondo per dare supporto soprattutto alle realtà più piccole colpite dall’emergenza Coronavirus. Il fondo nacque dopo il crollo delle Torri Gemelle nel 2001 e negli anni successivi è stato destinato al supporto dei marchi emergenti. “Ora tornerà alla sua vocazione originaria – ricorda a MFF Steven Kolb, presidente e CEO del CFDA – ovvero quella di dare supporto ai brand, ai retailer e all’industria per superare la crisi del momento. Non abbiamo obiettivi limitati. Faremo il massimo”.

Ralph Lauren

Anche Ralph Lauren parteciperà al “Council of Fashion Designers of America (CFDA)/Vogue Fashion Fund for Covid-19 relief donando uno speciale dispositivo. Lo stilista americano devolverà in totale 10 milioni di dollari per iniziative sanitarie in questo periodo di crisi. Senza dimenticare l’impegno per la lotta contro il cancro nell’ambito del Pink Pony Fund.

Leggi anche:

 

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati