L’incendio non ferma Campomaggi & Caterina Lucchi: “Ripartiamo”

L’incendio non ferma Campomaggi & Caterina Lucchi: “Ripartiamo”

Inizia la conta dei danni alla Campomaggi & Caterina Lucchi. Il 14 gennaio i titolari dell’azienda pellettiera di San Carlo di Cesena, Marco Campomaggi e Caterina Lucchi, hanno eseguito con i tecnici una ricognizione delle aree colpite dal rogo. Molto è andato perduto, ma non tutto. Gli imprenditori spiegano ai media locali di essere pronti a ripartire in tempi stretti. Addirittura, in appena un paio di giorni.

Salva la produzione
“Non sono state lese le aree dell’azienda dedicate alla produzione e agli uffici, risultate completamente intatte – spiega Campomaggi a cesenatoday.it –. Allo stesso modo non è stata intaccata una seconda area del magazzino dove erano stoccati i prodotti finiti“. Se gran parte dello stabilimento si è salvato è merito del pronto intervento dei Vigili del Fuoco, giunti in pochissimi minuti sul posto con 10 mezzi. Ieri a San Carlo si è recato anche il presidente della Regione Emilia Romagna, Stefano Bonaccini, il quale ha espresso piena solidarietà a Campomaggi & Lucchi: “Caro Marco, cara Caterina, conosco la vostra tempra – ha scritto sui Social –. So che l’incendio che ha devastato il vostro stabilimento non vi fermerà e che ripartirete più forti di prima. La cosa importante è che non ci siano stati feriti o, ancor peggio, vittime”.

L’azienda
Fondata nel 1983 da Campomaggi e Lucchi, oggi l’azienda produce borse e accessori in pelle venduti con i marchi Campomaggi, Gabs e Caterina Lucchi. Tutta la produzione avviene in Italia, proprio nel moderno centro di produzione di Cesena progettato dall’architetto giapponese Takahama. Oltre allo stabilimento romagnolo, l’azienda conta uno showroom con due flagship per Gabs e Campomaggi in corso Como a Milano. (art)

Foto da Il Resto del Carlino

Leggi anche:

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati