Toscana, è allarme rosso: finti corrieri truffano Calzature Lino

Truffa del falso corriere da Calzature Lino

La truffa del finto corriere torna, purtroppo, d’attualità e va a segno da Diffusione Calzature Lino, ad Altopascio (provincia di Lucca). Non è un caso sporadico, al punto che Confindustria Toscana Nord ha sentito la necessità di lanciare un allarme pubblico.

L’ultimo caso
Si sono presentati in due, con un furgone privo di scritte, e la divisa di uno spedizioniere. Come racconta a La Nazione il titolare di Diffusione Calzature Lino, Pasquale Rotonda, “sapevano della spedizione. Hanno cominciato a caricare e li abbiamo aiutati. Fortunatamente anziché caricare 70 colli come inizialmente previsto, ne abbiamo caricati la metà”. I colli contenevano scarpe da donna griffate Onakò per un valore commerciale di circa 40.000 euro. “D’ora in poi chiameremo la società per cui affermano di lavorare, per una verifica in tempo reale. È l’unica difesa che abbiamo” conclude sconsolato Rotonda.

L’allarme
La truffa di Altopascio si è ripetuta, di recente, anche in Valdinievole. Visti altri precedenti, Confindustria Toscana Nord ha lanciato l’allarme. L’invito è di vigilare all’atto della consegna. E di verificare con la sede centrale del vettore l’effettiva regolarità della presa in carico della merce. (mv)

Leggi anche:

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati