La magia del Leather Christmas: tutta la pelle dei film natalizi

La magia del Leather Christmas: tutta la pelle dei film natalizi

Mentre le luci di Natale sfavillano. Quando la ricerca del regalo perfetto entra nel vivo. È in questo periodo dell’anno che alla tv passano i grandi classici del cinema natalizio. Qui, spesso, la caratterizzazione di un personaggio è affidata alla pelle. È la magia del Leather Christmas.

Classici
Il capolavoro Edward mani di forbice è firmato da Tim Burton nel 1990. Johnny Depp interpreta un moderno Frankenstein vestito in pelle dalla testa ai piedi. Burton si ispirò al frontman dei The Cure, Robert Smith. Sei anni più tardi uscì nelle sale Una promessa è una promessa: in una scena cult un folletto chiede ad Arnold Schwarzenegger se i sedili in pelle dell’auto in cui viaggiano, molto morbidi e confortevoli, siano in vera pelle.

La magia del Leather Christmas
Nel 2003 sbanca i botteghini Elf, dove Will Ferrel interpreta un bizzarro elfo. Il costume indossato da Ferrel venne realizzato dalla Carelli Costumes di New York, che per l’accessorio principale, un grosso cinturone nero, scelse proprio la pelle. L’abito di scena è stato poi venduto all’asta per circa 26.000 euro. Tra i classici è impossibile non citare Una poltrona per due. Qui Dan Aykroyd, esiliato dagli ambienti lussuosi a favore di Eddie Murphy, indossa un lungo cappotto in pelle nera.

La pelliccia di Eddie
invece la pelliccia la protagonista di un altro blockbuster di Natale con Eddie Murphy, vale a dire Il principe cerca moglie. Deborah Landis, costumista del film, racconta a complex.com come per la pelliccia di ocelotto – un felino americano – si sia ispirata a Jomo Kenyatta, leader della lotta contro il dominio coloniale britannico e primo presidente del Kenya indipendente. “Mi dissero che l’animale da cui la pelliccia era ricavata aveva vissuto a lungo ed era morto naturalmente in uno zoo – spiega -. Allora ho pensato che poteva andare bene”.

Presente e passato
È appena scoppiata la corsa alla giacca in pelle rossa indossata da Emilia Clarke nel film Last Christmas, da poco uscito nelle sale. È dell’anno scorso il cappotto in pelle da Babbo Natale indossato da Kurt Russell nel film Qualcuno salvi in Natale. Le riproduzioni di questi capi d’abbigliamento sono proposte da diverse aziende. Si può invece parlare di vero e proprio fenomeno di massa nel caso della tuta in pelle rossa e nera di Deadpool. Le pellicole che raccontano le avventure del supereroe non sono propriamente natalizie, ma nel 2018 la produzione lanciò una versione adatta ai bambini. Un Once upon a Deadpool in cui la violenza non è al centro del racconto e non si sentono pronunciare parolacce.

Film cult
Questo Natale compie invece 36 anni A Christmas Story di Bob Clark. La trama? Il piccolo Parker convince i genitori che il miglior regalo è un fucile Red Ryder BB. Una richiesta esaudita dai genitori del bambino con conseguenze rilevanti. Perché? Vedremo  il piccolo impugnare l’arma aggirandosi con una giacca in pelle e un cappello di procione.

Dietro al set
La lunga maratona di pellicole natalizie si aprirà sabato 14 con Mamma ho riperso l’aereo. In questo caso la pelle non è protagonista davanti la macchina da presa. Ma lo è dietro. All’intero cast venne infatti dato in dotazione un pesante bomber con maniche in pelle realizzato dalla Super Stitch di Miami. Online si possono trovare alcuni pezzi rimasti nei magazzini e ora in vendita con tanto di certificato di autenticità. Per accaparrarsene uno bisogna sborsare non meno di 1.000 euro. (art)

Leggi anche:

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati