A Londra in cerca di risposte: tutto pronto per Lineapelle London

A Londra in cerca di risposte: tutto pronto per Lineapelle London

L’edizione è la numero 23. E si svolge, come di consueto, negli spazi informali e di design dell’Ham Yard Hotel. L’ennesima missione esplorativa di Lineapelle London è ormai alle porte. Il sipario si alzerà martedì prossimo, 21 gennaio. E l’evento si configura, una volta di più, come uno strumento di contatto e condivisione con gli addetti ai lavori di un mercato molto particolare e molto creativo. Un mercato sottoposto da mesi alle tensioni di Brexit. Lineapelle London, dunque, approda a Londra in cerca di risposte.

L’evento e il programma

Lineapelle London si presenta al via ospitando 43 espositori. 32 italiani, 11 stranieri. 28 sono concerie. 15 tra accessori, componenti, tessuti/sintetici. Due le presentazioni stilistiche in programma. Una alle 9.30, una alle 14. Proporranno in anteprima l’approfondimento dei trend per la stagione estiva 2021 elaborati dal Comitato Moda Lineapelle.

La semplifcazione stilistica

Il tema portante delle tendenze estive 2021 è la semplificazione. Non a caso, il concept di base si chiama The Era of Simplifying. E Lineapelle lo spiega così: “La voglia è quella di semplificare, eliminare eccessi e complicazioni”. L’obiettivo in vista stilistico, dunque, sarà “ridurre sprechi di tempo e spazio, usando tecnologia e mezzi digitali. Ma anche il segno grafico e lo sketch del disegno”. Sarà “Una stagione – scrive Lineapelle in una nota stampa – in cui la moda è alla ricerca di un’armonia con l’ambiente, proponendo materiali e lavorazioni che mostrano un lavoro meticoloso sui dettagli e sulle loro performance”.

La pelle italiana

A proposito di approccio green, Lineapelle ricorda come “tra le aziende presenti, 2 siano in possesso dell’Attestazione di Sostenibilità rilasciata da ICEC (Institute of Quality Certification for the Leather Sector). Certifica il loro impegno in ambito ambientale, etico-sociale ed economico-prodotto valorizzando il loro approccio green d’avanguardia e a 360 gradi”. Lineapelle London si pone così come “occasione ideale per approfondire l’impegno delle aziende italiane nei confronti della tutela e del rispetto dell’ambiente. Un’assunzione di responsabilità che non è nuova o nata sull’onda del trend imperante e spesso fantasioso. La virtù sostenibile della pelle italiana si è costruita in decenni di ricerche e investimenti. È stata proprio questa capacità di anticipare temi e prospettive che ha reso eccellenti le nostre imprese”.

La campagna UNIC

Non a caso, Lineapelle London sarà palcoscenico del lancio “fisico” della campagna promozionale worldwide UNIC – Concerie Italiane. Real Leather is Real Sustainability, infatti, sarà presentata e spiegata a visitatori, buyer e stilisti presenti all’Ham Yard Hotel come introduzione ai seminari stilistici del mattino e del pomeriggio.

La cronaca

C’è poi da capire se e quanto peserà sull’evento l’ormai prossima Brexit. Votata con un referendum nel giugno 2016, l’uscita di Londra dall’UE dovrebbe scattare il 31 gennaio. Durante le edizioni passate di Lineapelle London, di Brexit s’è parlato poco e poco ha influenzato confronti commerciali e creativi. La sua imminenza cambierà l’atteggiamento dei visitatori?

Leggi anche:

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati