Il rimbalzo di Lineapelle London: visitatori +12%, buoni contatti

Il rimbalzo di Lineapelle London: visitatori +12%, buoni contatti

Le prime impressioni hanno trovato conferma alla chiusura degli spazi espositivi. Il rimbalzo di Lineapelle London è ben più che realistico. L’evento ha celebrato ieri all’Ham Yard Hotel di Londra la sua edizione numero 23. È ha centrato in pieno i suoi obiettivi. Prima di tutto sotto il profilo numerico. Le presenze, infatti, sono cresciute in modo significativo. E rassicurante.

Più visitatori
Il rimbalzo di Lineapelle London è stato percepito con evidenza dai suoi 43 espositori (32 italiani, 11 stranieri di cui 28 sono concerie e 15 tra accessori, componenti, tessuti/sintetici). Prima di tutto sotto il profilo numerico. L’evento, infatti, ha accolto il 12% di visitatori in più rispetto al 2019. Ma anche dal punto di vista qualitativo. Alto livello di interesse da parte di buyer, griffe britanniche, creativi indipendenti e studi di consulenza stilistica. Il tutto (come, però, accaduto in ognuna delle ultime edizioni) senza che Brexit influenzi il rapporto visitatore-espositore.

SFOGLIA LA GALLERY

 

Prossima fermata, Manhattan
Ora gli sguardi e la progettualità di Lineapelle si spostano oltre Atlantico. Settimana prossima, dal 29 al 30 gennaio, al Metropolitan Pavilion di New York, si svolgerà Lineapelle New York. Come a Londra, anche nella Big Apple prima delle presentazioni delle tendenze estive 2021 saranno presentati i temi e le ragioni di Real Leather is Real Sustainability, la campagna di comunicazione worldwide lanciata da UNIC – Concerie Italiane per promuovere l’eccellenza della pelle italiana.

Leggi anche:

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati