In fiera per investire sul futuro: Milano Unica, secondo giorno

essere uniti per essere unici

Non solo per una dimostrazione di coraggio. Ma, anche, per investire sul futuro in modo concreto. Come ha sintetizzato il ministro degli Esteri Luigi Di Maio: “Essere qui, alla prima fiera che riparte di persona, addirittura ospitando espositori stranieri, è un grande segnale di speranza”. Ma, soprattutto, è un segnale di “ripartenza di un’Italia che è pronta a ripartire sui mercati internazionali di tutto il mondo e di un made in Italy tonico, pronto alle nuove sfide del mondo post covid”. Parole pronunciate durante l’inaugurazione di Milano Unica, salone del tessile aperto ieri (8 settembre 2020) a Fieramilano Rho e in chiusura oggi (9 settembre 2020). Un salone che ha messo in chiaro come “le fiere restino il principale strumento di internazionalizzazione per le nostre imprese e il Made in Italy”, ha concluso Di Maio.

Investire sul futuro

L’edizione numero 31 di Milano Unica, “concentrata” in 2 giorni, ha ospitato 207 aziende e si è posta nel ruolo di apripista fieristico post Covid. In altre parole, è la prima fiera fisica svolta in Italia dopo il lockdown. 171 gli espositori italiani, 36 gli stranieri, guidati da francesi, portoghesi e inglesi. Buyer attesi: circa 4.000. Numeri che sintetizzano la volontà del mercato di “ritrovarsi non virtualmente e sancire, anche con questo gesto, il valore di essere uniti per essere unici”, come ha spiegato Alessandro Barberis Canonico, presidente di Milano Unica. Il tutto, senza attendersi risultati di mercato immediati, ma, soprattutto, per investire sul futuro.

La normalità della sicurezza

Quel coraggio di cui si è scritto e del quale ha parlato nei giorni scorsi il presidente uscente di Confindustria Moda, Claudio Marenzi, si è tradotto, durante Milano Unica anche in quella che potremmo definire “la normalità della sicurezza”. Il salone, come si legge in una nota, ha fatto “tutto il necessario per non presentare alcun rischio” per espositori e visitatori. Per visionare le collezioni è stato richiesto (come ormai prassi quotidiana) di indossare la mascherina e igienizzare le mani con gel presenti lungo il percorso espositivo. Ed è stato garantito un intensificato servizio di sanificazione di spazi e superfici.

#strongertogether

Chiusa Milano Unica, Fieramilano Rho, dal 19 al 23 settembre 2020, diventa palcoscenico di una sinergia fieristica, sottolineata dall’hashtag #strongertogether. Cinque i saloni in calendario, a cominciare da Lineapelle – A New Point of View (22/23 settembre). Poi Micam (20/23), Mipel (20/23), TheOne (20/23), Homi – Fashion & Jewels (19/22). Ulteriore esempio, in questo caso anche “sistemico” non solo del “coraggio delle fiere italiane”. Ma anche della loro volontà di investire sul futuro.

Nelle foto Imagoeconomica, due momenti di Milano Unica 31

Leggi anche:

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati