Lineapelle – A New Point of View scalda i motori: martedì si apre

Lineapelle – A New Point of View scalda i motori: martedì si apre

A New Point of View, lo special format di Lineapelle, scalda i motori. Si svolgerà martedì 22 e mercoledì 23 settembre, in concomitanza con gli ultimi due giorni di Micam, Mipel e TheOne. Ospiterà 320 espositori provenienti da 14 Paesi all’interno dei Padiglioni 5 (concerie) e 7 (produttori di accessori, componenti, tessuti e sintetici) del quartiere fieristico di Fieramilano Rho.

A New Point of View scalda i motori

Due giorni di esposizione fisica per “tornare a confrontarsi su materiali e accessori– spiega Lineapelle in una nota -. E per riallacciare quelle relazioni fondamentali per i settori produttivi rappresentati.  Il salone offre a espositori e visitatori un’esperienza fieristica in assoluta sicurezza a garanzia della loro salute. E si pone, insieme ai saloni concomitanti, come un indispensabile momento di rilancio per i settori strategici della fornitura e della manifattura made in Italy”.

Espressione di orgoglio

“Un particolare apprezzamento – commenta Fulvia Bacchi, CEO di Lineapelle – va espresso a tutti gli espositori e visitatori (al momento sono circa 4.000 i buyer registrati di cui il 20% esteri, ndr) che, in un momento così difficile, hanno confermato la presenza alla mostra. Esprimendo l’orgoglio di rappresentare settori leader a livello internazionale e di vitale importanza per l’economia nazionale”. Un orgoglio che va di pari passo con la consapevolezza che “Lineapelle, negli anni, è diventata un vero e proprio patrimonio per i settori che rappresenta. E, anche per questa ragione, va sostenuta, valorizzata e arricchita di contenuti e progettualità. È proprio in questa direzione, quindi, che si sono mosse tutte le attività che abbiamo avviato durante e dopo il lockdown per mantenere vivo e stimolante il rapporto con la nostra community di riferimento”.

Formula innovativa

Lineapelle – A New Point Of View è “caratterizzata da una formula espositiva innovativa”. In altre parole, “alla presenza fisica di stand e collezioni, abbina alcuni progetti tecnologici e digitali per ampliare l’orizzonte stilistico, promozionale e commerciale dei suoi espositori”. Per esempio, propone un palinsesto streaming di “una serie di Brand Spot di aziende espositori e di Live Experiencesul tema dell’automatizzazione di processo e della personalizzazione di prodotto in collaborazione con Dyloan, presente con uno spazio tecnologico al padiglione 7”. Ma anche “collegamenti personalizzati e servizi in streaming su misura, con buyer di Cina, Corea, Giappone, USA, annullando con un click la loro forzata distanza”.

Per chi sarà in fiera

Per chi sarà in fiera, Lineapelle ha sviluppato (anche) un “un percorso fisico di valorizzazione trasversale della pelle italiana. Cinque Lounge Area si trasformano in spazi espositivi alternando abiti in pelle realizzati da alcuni noti stilisti del made in Italy ad accessori sportivi in pelle”. Per esempio, “due tute da motociclismo in pelle da collezione. Una delle quali indossata in gara da Eddie Lawson nel 1990, passando per altri significativi modelli”. Obiettivo: “Raccontare l’eccellenza qualitativa della pelle italiana, la sua versatilità e la sua inesauribile capacità di evolversi”.

Leggi anche:

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati