Mipel e TheOneMilano si presentano e raccontano a Tokyo

Mipel e TheOneMilano volano a Tokyo

È iniziato ieri, per concludersi domani, il progetto espositivo Mipel / TheOneMilano Made in. L’evento si svolge all’interno della fiera Plug In, in corso al nono piano del department store Shibuya Hikarie Hall di Tokyo. Partecipano 23 aziende: 15 per Mipel e 8 per TheOneMilano, che presenterà “5 storie di grande maestria produttiva”.

Educazione giapponese
I due saloni milanesi dedicati a pelletteria (Mipel) e a prêt-à-porter, outerwear e accessori (TheOneMilano) hanno lanciato questo roadshow in Giappone per scopi di “educational business”. Ne deriva che l’evento punta a “far conoscere nel Paese nipponico la moda italiana, i due saloni fieristici e le collezioni che li animano”. La novità del progetto consiste nella formula di presentazione. Si basa su modalità di “storytelling” attraverso le quali i prodotti non saranno solo visibili e valutabili direttamente, ma anche “raccontati”.

Formazione e informazione
Danny D’Alessandro, direttore generale Assopellettieri, spiega: “La manifestazione è un esperimento. Con gli amici di TheOne, grazie al contributo della Regione Lombardia, è nata l’idea di creare una piattaforma di formazione/informazione tra gli organizzatori fieristici italiani e il mercato”. Obiettivo: “Discutere con i buyer e trasferire informazioni. Creare momenti di approfondimento (per esempio sull’accordo di libero scambio o sulla sostenibilità) e spiegare ai compratori quale sia il valore dell’Italia quale produttrice del bello e ben fatto. Questo significa fare associazione oggi”.

Panel e engagement
Nel corso della manifestazione sono previsti due panel di confronto e scambio tra produttori italiani e mercato giapponese. Protagonisti: Franco Gabbrielli (presidente di Assopellettieri), Elena Salvaneschi (CEO di TheOneMilano) e Orietta Pelizzari (Studio Mattori). È stata organizzata anche una digital competition fra gli studenti di BFGU (Bunka Fashion Graduate University). A loro è stato chiesto di interpretare i loghi di Mipel e di TheOneMilano utilizzando i linguaggi grafici e visivi della cultura giapponese. (mv)

Leggi anche:

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati