Cercal lancia il corso di alta specializzazione artigianale

Cercal lancia il corso di alta specializzazione artigianale

Adesione decisamente alta (nella foto) alla presentazione del corso organizzato da Cercal, fashion institute calzaturiero di San Mauro Pascoli. Oggetto: il modulo formativo di alta specializzazione in Tecniche per la Realizzazione Artigianale di Prodotti del made in Italy. Complessivamente, hanno partecipato 25 ragazzi, tra quelli in presenza fisica e quelli in collegamento video.

Alta specializzazione

Il corso mette a disposizione 20 posti per 800 ore di formazione (536 di lezioni teorico-pratiche, dimostrazioni/esercitazioni in aula e laboratorio, 264 ore di stage). E garantisce un’alta percentuale di ingresso nel mondo del lavoro. Percentuale che, in passato, ha superato la soglia del 70%. Se a questo si unisce la gratuità del progetto, in quanto finanziato dal Fondo Sociale Europeo attraverso la Regione Emilia-Romagna nell’ambito del progetto IFTS (Istruzione e formazione tecnica superiore), ecco spiegato il perché dell’interesse suscitato.

Dice Cercal

“Il corso coniuga aspetti tradizionali della lavorazione calzaturiera con quelli più avanzati. Per esempio, come la progettazione attraverso le tecnologie informatiche (3D e Cad) – spiega la direttrice Serena Musolesi -. La didattica si svolgerà in buona parte in presenza nella nostra sede, con l’utilizzo dei laboratori in sottogruppi. Le lezioni teoriche saranno in videoconferenza”. Particolarità del progetto, il coinvolgimento di alcune aziende: Camac, Pollini, Punto Più, Sergio Rossi, Tacchificio Zanzani, Universal. ma anche di altri istituti formativi. Per esempio, l’Istituto Marie Curie di Savignano, l’Istituto Superiore per le Industrie Artistiche di Faenza e il Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi di Bologna. (ff)

Leggi anche: 

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati