Un Talento per la Scarpa, ecco il podio dell’edizione numero 20

Cosa ci fanno uno spagnolo, un messicano e una russa nel distretto della scarpa di San Mauro Pascoli? Vengono premiati dagli imprenditori calzaturieri. Questo l’epilogo in ordine di arrivo della ventesima edizione di Un Talento per la Scarpa. In altre parole, il concorso internazionale per giovani stilisti promosso da Sammauroindustria (Casadei, Gianvito Rossi, Giuseppe Zanotti, Pollini, Sergio Rossi).

Un Talento per la Scarpa

Il podio di Un Talento per la Scarpa, in questo 2020, è per la prima volta tutto d’oltreconfine. La vittoria è andata al madrileno Luis Felipe Alvarez Torres che si aggiudica la frequenza di un corso presso Cercal. Ma anche 6 mesi di stage in una delle aziende calzaturiere coinvolte nel concorso e, non ultimo, un “gettone” di 4.000 euro. Il giovane si è imposto su 78 elaborati provenienti da tutto il mondo sul tema “Passato, Presente, Futuro” proposto per celebrare il ventennale del concorso. A premiarlo, in collegamento da Milano, il presidente di Cercal e CEO di Sergio Rossi, Riccardo Sciutto. “Complimenti a Luis Felipe per la tenacia; dopo due secondi posti al Concorso, l’aver tentato ancora e avere vinto deve essere uno stimolo per tanti giovani. Viviamo un momento non semplice, ma di una cosa sono certo: la creatività che trova nel distretto di San Mauro il suo habitat ideale ci aiuterà a ripartire”.

Gli altri premiati

Secondo posto per il messicano Carlos Adriàn Oliva Rodrìguez, terza Karine Kashukchyan di Mosca. Premiata anche la scuola Universidad De La Salle di León (Messico). Nel corso della cerimonia di premiazione di Un Talento per la Scarpa, il presidente di Sammauroindustria, Daniele Gasperini, ha consegnato una pergamena per i 50 anni di attività nel settore calzaturiero a Fausto Fabbri e Giorgio Vicini. (ff)

Leggi anche:

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati