Acquisizioni inglesi: Timothy Oulton compra The Sofa Workshop

Acquisizioni inglesi: Timothy Oulton compra The Sofa Workshop

Timothy Oulton compra The Sofa Workshop dal gruppo DFS, per il quale produceva divani in pelle. Ad annunciarlo è stato proprio DFS, rivenditore britannico attivo in UK, Spagna, Paesi Bassi, Irlanda e quotato alla Borsa di Londra. A mettere le mani sui suoi divani è un altro grande player dell’arredamento, fondato nel 1994 da Tim Oulton e costola del gruppo Halo Furnishings..

Timothy Oulton compra The Sofa Workshop

L’accordo prevede la vendita dell’intero capitale azionario di The Sofa Workshop. La transazione avverrà per una cifra di 300.000 sterline (circa 334.000 euro) e il suo completamento è subordinato all’approvazione da parte delle autorità di garanzia sul libero mercato. L’acquisizione comprende 20 negozi nel Regno Unito e l’attività di vendita al dettaglio online. “Dopo un’attenta valutazione, abbiamo deciso di vendere Sofa Workshop a Halo – commenta il CEO di The Sofa Workshop, Tim Stacey -. Questa transazione rappresenta una grande opportunità per Sofa Workshop. Desidero ringraziare tutti i nostri colleghi per il duro lavoro e l’impegno da quando l’attività è stata acquisita, 7 anni fa, e auguro loro ogni successo in futuro”.

Specialista del settore

Il marchio di arredamento Timothy Oulton è molto conosciuto in Gran Bretagna. Una fama legata in buona parte ai prodotti in pelle. Per esempio, poltrone e divani: ma anche sedie, credenze, mobili da bar e accessori per la casa. Il marchio nasce nel 1994 dalla volontà del designer Tim Oulton come evoluzione del piccolo negozio di antiquariato aperto ad Hale, vicino a Manchester, nel 1976 dal padre Philip. La pelle è sempre stato un materiale di riferimento. Halo gestisce direttamente il processo di concia che avviene in Argentina attraverso la filiale Halo Touch. “Ogni pezzo di pelle (anilina, ndr) è sottoposto a un processo che comprende molte fasi per ottenere la lucentezza, la mano e l’estetica richieste – si legge sul sito della società -. Non c’è meccanizzazione nel processo, a garanzia che ogni pelle ha un’individualità che solo il tocco e la sensibilità umana possono raggiungere. Questo è il segreto delle nostre pelli vintage e della meravigliosa patina destrutturata”.

Immagine tratta da timothyoulton.com

Leggi anche:

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati