Brunello Cucinelli: primo trimestre -2,3%, normalità nel 2021

Brunello Cucinelli: primo trimestre -2,3%, normalità nel 2021

Lieve calo nel primo trimestre per Brunello Cucinelli. L’azienda prevede che l’impatto della pandemia sarà maggiore nel secondo trimestre. “Impossibile raggiungere pienamente gli obiettivi economici che ci eravamo prefissi per questo 2020” afferma l’azienda di Solomeo che, però, ipotizza una “bella crescita” a partire dal 2021.

Lieve calo nel primo trimestre

I dati preliminari del primo trimestre 2020 di Brunello Cucinelli (nella foto Imagoeconomica) vedono ricavi netti a 156,7 milioni di euro: -2,3% a cambi correnti e -2,9% a cambi costanti. In Cina le vendite sono scese del 27,1%, in Italia del 13,9%. Il Nord America registra +9,5%. “L’anno in corso è partito molto, molto bene sotto il profilo economico. E si è mantenuto tale sino al 29 febbraio, ad eccezione della Cina” ha commentato Brunello Cucinelli, presidente e CEO dell’azienda.

Un momento fortemente congiunturale

“Pensiamo che quello attuale sia un momento fortemente congiunturale. Quindi, ben diverso da quel 2008, anno critico che invece fu strutturale, dove con difficoltà si riusciva ad avere una visione del futuro”. Secondo l’imprenditore bisognerà “attendere ancora due o tre mesi per avere una visione dell’intero anno”. L’azienda prevede un rimbalzo già nel 2021“con una bella crescita e con un ritorno alla normalità delle cose”. Tra i punti di forza che l’azienda cita per “guardare al futuro con solida speranza” c’è, anche e soprattutto, la flessibilità. È quella della struttura produttiva interamente italiana (75% in Umbria) composta da 364 laboratori artigiani che impiegano circa 5.000 persone. Altro fattore determinante per Cucinelli: “La solidità della relazione con tutti i nostri principali fornitori e façonisti”.

Il dividendo

Il CdA dell’azienda ha riconvocato per il 21 maggio l’assemblea originariamente prevista per il 23 aprile. E ha revocato la proposta di distribuzione del dividendo. “Nell’ultimo trimestre dell’anno rivaluteremo la distribuzione del dividendo sugli utili 2019”. Questo, “nel caso di riequilibrio del contesto economico globale e con prospettive aziendali positive per il 2021” ha affermato Cucinelli. (mv)

Leggi anche:

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati