Valentino fa più di 1,2 miliardi, ma Sassi vuole crescere di più

Valentino fa più di 1,2 miliardi, ma Sassi vuole crescere di più

Nel 2018 Valentino fa più di 1,2 miliardi di euro di fatturato. Ma Stefano Sassi, CEO della griffe, spiega che vuole crescere di più. “Siamo molto contenti. E mai soddisfatti”, sono le sue parole. Secondo Sassi, le strategie di Valentino puntano sulla Cina e sugli accessori, che generano rispettivamente il 30% e oltre il 50% del fatturato.

Valentino fa più di 1,2 miliardi
Nel 2018 Valentino fa più di 1,2 miliardi di euro. Il risultato consente la crescita “di qualche punto percentuale”, ha detto a MFF Sassi da Pechino, dove il brand ha aperto un maxi store. A proposito di aree geografiche, per il brand di Mayhoola Investments gli USA pesano circa il 25%, mentre le vendite ai cinesi (turisti compresi), il 30%. Il 2019 sarà influenzato da Hong Kong, riconosce Sassi: “Cresciamo qualcosina, ma non cresciamo come vorremmo”.

Il ruolo degli accessori
Nelle strategie di Valentino, un ruolo chiave lo svolgono gli accessori. Come fare per crescere? “Fare successo nelle categorie degli accessori, che da una certa dimensione in avanti diventano le categorie portanti”. Oggi gli accessori pesano oltre la metà del fatturato complessivo della società, ma comprendono anche il conteggio di una parte della divisione abbigliamento e altri.

La Cina
Altra leva di crescita sarà la Cina, dove Sassi prevede l’aumento del consumo interno: “Credo che il mercato cinese abbia potenzialità di crescita ancora importanti”. Viceversa, si registrerà la flessione dello shopping turistico: “Il consumo dei turisti cinesi continua a essere rilevante, ma è in netta riduzione – conclude CEO – in quanto i brand hanno ridotto il gap di prezzo tra la Cina e gli altri paesi, soprattutto Europa e Stati Uniti”. (mv)

Foto da valentino.com

Leggi anche:

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati