Bizzarri (Gucci), i Ferragnez, Malloni: la moda contro l’emergenza

Bizzarri (Gucci), i Ferragnez, Malloni: la moda contro l'emergenza

La corsa alle donazioni per sostenere le istituzioni sanitarie nella lotta al Coronavirus continua. Bizzarri (Gucci), i Ferragnez, Malloni: l’industria della moda è in prima linea. Negli ultimi giorni si è distinta l’iniziativa di Chiara Ferragni e Fedez, la donazione di Marco Bizzarri, CEO di Gucci, e il progetto firmato Malloni.

Bizzarri (Gucci), i Ferragnez, Malloni

Chiara Ferragni (nella foto Shutterstock, a destra) e Fedez hanno sensibilizzato i follower con una storia su Instagram. Poi hanno avviato una raccolta fondi sulla piattaforma “gofundme” con l’obiettivo di raccogliere 4 milioni di euro per rafforzare la terapia intensiva dell’ospedale San Raffaele di Milano. Partita con la donazione da 100.000 euro dei promotori dell’iniziativa, nel momento in cui scriviamo la somma raccolta ha superato i 3,6 milioni di euro.

La donazione personale

Marco Bizzarri (nella foto Imagoeconomica, a sinistra) ha donato a titolo personale 100.000 euro a favore dell’azienda sanitaria di Reggio Emilia. “Il nostro sistema sanitario, che in queste ore sta rispondendo all’emergenza Coronavirus con dedizione assoluta e assoluto eroismo – ha detto il manager, nato proprio nella cittadina emiliana –, merita la gratitudine di ognuno di noi, e il nostro supporto. I Paesi che prima di noi hanno dovuto affrontare questa emergenza ci dimostrano che il lavoro degli scienziati e degli operatori sanitari è preziosissimo. Il rispetto delle norme precauzionali, per quanto severe, è fondamentale”.

 

 

Il progetto del brand

Oltre alle donazioni, tra le quali segnaliamo anche quella da 1,1 milioni di euro dell’uomo di affari di Hong Kong Adrian Cheng, ci sono i progetti. Il brand Malloni ha deciso di celebrare i suoi 20 anni di attività con una calzatura in edizione limitata. Ogni paio verrà realizzato su richiesta. Ciò vuol dire che artigiani e professionisti si dedicheranno alla produzione di ogni singolo paio che sarà numerato a mano. La produzione massima prevista è di 202 pezzi. I ricavi dell’iniziativa saranno devoluti all’Ospedale Fatebenefratelli – Isola Tiberina di Roma. Secondo l’imprenditore Fabio Malloni, “la nostra azienda vuole essere un esempio: è il momento che tutti, aziende comprese, si chiedano cosa possono fare per la comunità”. Floriana Orsetto, stilista della linea, aggiunge: “Oggi vogliamo fare e dare”. (mv)

 

Leggi anche:

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati