Les Copains per crescere vuole diversificare: accessori in licenza

Les Copains per crescere vuole diversificare: accessori in licenza

La collezione autunno-inverno 2020-2021 è il primo passo. Les Copains riparte e si dà un obiettivo di crescita ambizioso: +50% in 4 anni. Non solo. Les Copains per crescere vuole diversificare: dal 2021, annuncia la nuova proprietà, il marchio arricchirà il proprio catalogo con le licenze.

Gli obiettivi di fatturato

Dopo un sensibile calo di fatturato negli ultimi 5 anni, ci attendiamo entro il 2023 una crescita sostenibile nell’ordine del 50% ”. Lo spiega ad Affari & Finanza Rodolfo Zambelli. Con Camilla, è titolare del maglificio Bruno’s. A ottobre ha costituito la newco Super per assumere il controllo di Les Copains. A quanto ammonta il giro d’affari del marchio? “Nel 2019 a 11 milioni di euro – risponde –. Oggi il focus delle collezioni di Les Copains è per il 40% la maglieria in filati pregiati, su un campionario che include circa 400 pezzi”.

 

 

Les Copains per crescere vuole diversificare

Les Copains già oggi presenta un’offerta total look (“realizzata completamente in Italia”). La guida creativa è nelle mani di Yossi Cohen, designer che ha già lavorato in Fendi, Max Mara e Borbonese: a lui, ora, è affidato il compito di ringiovanire il target. Ai nuovi mercati ci pensa la proprietà: “Stiamo aprendo una nuova sede da 5.000 metri quadrati a Bologna. Qui assumeremo nuovi dipendenti oltre ai 46 attuali – conclude Rodolfo Zambelli –. Nel 2021 lanceremo il mondo delle licenze: dalla linea home alla childrenswear, dagli occhiali agli accessori in pelle. Il futuro è la diversificazione merceologica”.

Immagini tratte da lescopains.com

Leggi anche:

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati