Il Tribunale dice “sì”: la cessione di Cavalli può iniziare

Il Tribunale dice “sì”: la cessione di Cavalli può iniziare

Via libera alla cessione di Roberto Cavalli. Il Tribunale di Milano ha approvato il Piano di Ristrutturazione del debito. Una settimana fa le organizzazioni sindacali si erano lamentate del fatto che, trascorsi 3 mesi dall’annuncio della vendita al fondo Dubai Vision Investment (Damac Properties), l’assenza dell’omologa del Piano impediva l’avvio del processo di acquisizione. Ora l’omologa c’è.

Ufficialità e cessione
“Il decreto potrà ritenersi definitivo decorso il termine di 15 giorni a partire dalla data di iscrizione nel Registro delle Imprese di Milano del provvedimento. Dopo tale periodo, si procederà alla cessione della totalità delle azioni della Roberto Cavalli SpA alla società Vision Investment con sede a Dubai, compagnia controllata dal fondatore di Damac Properties Group” rende noto la società.

Tempistiche e sicurezza
“I tempi della ristrutturazione finanziaria sono particolarmente contenuti e credibili alla luce della pregressa lunga crisi della società”, scrive il Tribunale. “Si reputa quindi che, stante la ristrutturazione pressoché globale della posizione debitoria, scaduta, vi sia una sufficientemente tranquillante sicurezza in ordine alla possibilità di attuazione del piano”. L’operazione sarebbe avvenuta sulla base di circa 160 milioni di euro, 65 dei quali destinati a un aumento di capitale. (mv)

Leggi anche:

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati