L’obiettivo di Rifugio Napoli: “Portare la maestria sartoriale sulla pelle”

Cucire la pelle come se fosse tessuto? Si può fare. Lo dimostra il successo del brand Rifugio Napoli che esporta in tutto il mondo camice e giacche in pelle realizzate a mano con oltre 1.800 punti di cucito per capo. Era questo il sogno del fondatore Alfredo Rifugio fin da quando, a soli 13 anni, ha iniziato a lavorare in un laboratorio sartoriale di Napoli.

Lo studio
Alfredo Rifugio ha passato i successivi 30 anni a studiare la pelle, mentre era tecnico in una azienda di abbigliamento in pelle. “È stata una sfida personale – ci ha raccontato in occasione dell’ultima edizione di Pitti Immagine Uomo a Firenze –. Il mio obiettivo era riuscire a riportare la maestria dell’arte sartoriale napoletana sui capi in pelle. Ci sono riuscito”.

La pelle come tessuto
La soluzione sta negli spessori. “Ho lavorato per lungo tempo sugli spessori dei pellami in camoscio – ha spiegato Rifugio –. Non è stato facile raggiungere una sottigliezza tale da poter cucire a mano la pelle come se fosse tessuto”. Il primo lavoro è quindi affidato alle concerie alle quali sono commissionati ordini di pellami di cervo, nabuk, nappa, ma anche pelli di lusso come coccodrillo e pitone, con altezze di pochissimi millimetri. Pellami di una morbidezza quasi impalpabile, abbinati poi sul capo finito anche con cashmere, pelliccia di castoro e visone.

Il lancio del brand a Pitti Uomo
“Ho lavorato per dieci anni producendo per firme come Loro Piana ed Ermenegildo Zegna, ma il mio pallino era creare un brand mio, proponendo prodotti personalizzati”. Il vero lancio del marchio Rifugio è arrivato nel 2016 grazie alla partecipazione al salone fiorentino della moda maschile Pitti Immagine Uomo: “Attraverso Pitti ci siamo rilanciati all’estero, approfittando di una vera e propria vetrina sul mondo”.

Il successo all’estero
“Un prodotto di livello così alto non ha mercato in Italia, noi vendiamo al 90% all’estero, soprattutto Giappone, Corea e Cina”, racconta il titolare. “Agli italiani piacciono le nostre cose, ma il prezzo è considerato troppo alto. Noi puntiamo tutto sull’altissima qualità e per questa fascia di prodotto l’Oriente è il futuro”. Un elemento molto apprezzato dai clienti che cercano l’esclusività è il tailor made: il vero plus dei capi proposti da Rifugio Napoli: “Noi offriamo il fatto su misura in pelle con tutte le sensibilità sartoriali di vestibilità, costruzione e qualità”. (mvg)

Foto da account Facebook di Rifugio Napoli

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati