Per Della Valle in Cina (e non solo) si rivede “una bella euforia”

Per Della Valle in Cina (e non solo) si rivede “una bella euforia”

Diego Della Valle ha un motivo di entusiasmo. A suo dire, in Cina e negli altri mercati asiatici si torna “a vedere una bella euforia che ci dà la voglia di spingere il più possibile”. Il patron del gruppo Tod’s ha anche due certezze. La prima: mai come ora è il tempo del digitale. La seconda: di cedere la società non se ne parla neanche.

Una bella euforia

È durante l’evento Moda e Sistemi Globali organizzato da RCS Academy che l’imprenditore marchigiano (nella foto) ha spiegato le ragioni della sua positività. “Qualche mercato ha riaperto con molto ottimismo – sono le sue parole riprese da ANSA –. La Cina e altri mercati asiatici si stanno comportando bene e stanno reagendo bene, salvo cattive notizie che sono sempre dietro l’angolo”.

 

 

Focus digitale

Della Valle ribadisce che, alla luce delle incertezze dettate dalla pandemia, non è semplice fare previsioni. Ma spiega come le vendite digitali siano “una assoluta certezza nello sviluppo del business”. Questa settimana Tod’s presenterà per la prima volta le collezioni da remoto: “Un buon esperimento – commenta il presidente del gruppo – che ci permetterà di essere un’azienda molto più agile e veloce”. La digitalizzazione, d’altronde, porta con sé anche l’efficienza: “Ogni volta che dobbiamo presentare qualcosa”, chiosa Della Valle, serviranno “investimenti meno importanti”.

Niente cessione

A chi chiede di una possibile operazione con un gruppo francese, lo stesso imprenditore risponde di non aver intenzione di vendere il gruppo: “Ho comprato azioni Tod’s nell’ultimo anno e mezzo – riporta Reuters –, vado in una direzione precisa”. (mv)

Leggi anche:

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati